Davvero il caff

Le ricerche dedicate al caffè infatti abbondano – basta provare a digitare la parola coffee nel database di letteratura scientifica PubMed per farsi un’idea – e non di rado, specie negli ultimi tempi, raggiungono anche le pagine dei giornali, spesso per decantarne le diverse virtù.
···
Così, un paio di anni fa, fece parlare uno studio che correlava il consumo moderato di caffè (in quel caso da tre a cinque tazze al giorno) a una più bassa prevalenza di aterosclerosi coronarica subclinica, ovvero che non si manifesta ancora con segni o sintomi e si trova quindi nella sua fase precoce.
···
Senza considerare che i risultati andavano e vanno posizionati in un quadro più ampio, in cui, per esempio, il consumo di caffè sembra essere correlato a un aumento dell’omocisteina nel sangue, associata a un maggior rischio cardiovascolare, così come a un aumento della pressione arteriosa, soprattutto nella popolazione meno abituata e in alcuni casi a quello di colesterolo.
www.wired.it

2017 Copyright Qoop.it - All Rights Reserved.