Pensioni 2014, lavoratori precoci e lavori usuranti: cosa cambia con Renzisupermoney.euArriva il Governo Renzi, cosa cambia per le pensioni 2014 per lavoratori precoci e lavori usuranti? Sono giorni concitati per la politica italiana, il Governo è in procinto di formarsi e molti si domandano quali saranno le novità per le pensioni: vediamo allora alcune delle possibilità per precoci e usuranti. Pe



La domanda che tutti si pongono è se si sia data la giusta importanza alla riforma delle pensioni di quelle particolari categorie di lavoratori che forse meriterebbero un’attenzione particolare da parte del governo; stiamo parlando dei lavoratori precoci e di quanti per tutta una vita hanno dovuto svolgere mansioni usuranti senza che fosse garantita una tutela mirata, per lo meno alla fine della p



La riforma delle pensioni dell’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero è al centro di approfonditi dibattiti e di proposte di cambiamenti da diverse fazioni politiche ma al momento non si intravedono imminenti cambiamenti. Più volte l’attuale Ministro del lavoro dell’esecutivo Letta, Giovannini, ha pubblicamente dichiarato la sua volontà di modificare in alcuni aspetti la legge Fornero ma per mancanza



Meno di due settimane. E' l'intervallo di tempo entro il quale il governo dovrà presentare la nuova Legge di Stabilità, cioè la manovra economica per il 2014, in cui sono attese diverse misure in materia di tasse e lavoro. Sarà difficile, invece, vedere qualche provvedimento importante in sulle pensioni, nonostante le promesse fatte all'inizio del mandato dal governo Letta, che ha preannunciato la



In attesa della riforma complessiva del comparto delle pensioni, il governo Letta pensa alla salvaguardia di alcune specifiche categorie di lavoratori.



Con la Riforma Fornero, tutti i lavoratori vanno in pensione con le stesse regole. Indipendentemente dalla tipologia di attivit? svolte e dal genere.



Ancora in primo piano la riforma delle pensioni che ha deluso le aspettative di alcune categorie di lavoratori come lavoratori precoci ed usuranti oltre agli esodati. Per loro non c’è stata alcuna proposta concreta nonostante le varie promesse di salvaguardia e di tutela in ragione della loro peculiarità. Il Governo Letta va ricordato per dovere di cronaca è intervenuto sulla questione degli esoda



La riforma delle pensioni, nonostante la battuta d’arresto della scorsa settimana dopo l’altolà dell’Europa, resta ancora un argomento caldo in seno al governo Letta e l’ipotesi di apporre modifiche sostanziali alla legge Fornero non sono del tutto tramontate. Vediamo quali sono le ultime novità in merito. Dopo l’iniziale ottimismo trapelato per bocca del ministro del Lavoro Giovannini è poi arriv



In seno al Governo Letta si discute ancora di una possibile riforma delle pensioni messa a punto dall’ex ministro del Welfare Fornero; e proprio il suo successore Giovannini ha alimentato le speranze di quanti hanno sempre sostenuto l’iniquità delle norme approvate per volontà dell’esecutivo Monti. In particolare l’attenzione è posta sulla categoria degli esodati che pur avendo terminato di lavora



Il Consiglio UE a Bruxelles inizierà mercoledì 26 giugno e il prossimo venerdì e sabato sarà argomentato e dibattuto il problema lavoro con tutti i suoi annessi. L’Italia affronterà anche in tale sede il problema della disoccupazione giovanile che vede nella fascia sotto i 35 anni un tasso altissimo di giovani senza lavoro. Si parla di circa 15 milioni di ragazzi e del rapporto di 1 su 4 di ragazz



Dopo le tante voci delle scorse settimane, adesso è arrivata la conferma direttamente dal ministro del Lavoro Enrico Giovannini: la riforma delle pensioni si farà ed è stata fissata anche una tempistica precisa. “A settembre, anche in occasione della Legge di stabilità, proporremo modifiche alla Legge Fornero”, queste le parole pronunciate oggi da Giovannini durante un’intervista alla televisione



Il governo studia le modifiche più utili alla riforma Fornero per consentire di ritirarsi dal lavoro con qualche anno di anticipo, ma con una penalizzazione sull'assegno



Il governo Letta si appresta a varare una serie di modifiche alla legge Fornero: è questo quello che emerge dalle parole pronunciate nei giorni scorsi dal ministro del Welfare Enrico Giovannini. Sono stati anche fissati i tempi di discussione di questa riforma delle pensioni che avrà il suo inizio a settembre 2013, ossia in contemporanea con la nuova legge di stabilità. Insomma uno stretto legame,



Il governo Letta riuscirà ad effettuare una riforma delle pensioni modificando la tanto vituperata legge Fornero sul tema? E’ questa la domanda che si pongono milioni di cittadini italiani interessati all’argomento. Stando alle parole del ministro del Welfare, Enrico Giovannini, le correzioni ai provvedimenti introdotti dall’esecutivo Monti saranno discussi a settembre, in concomitanza con la legg



La spinosa questione kazaka, che ha investito il governo Letta in questi ultimi giorni, ed in particolare il ministro dell’Interno e vice-premier Angelino Alfano, ha solo in parte offuscato il dibattito sulla riforma delle pensioni che comunque va avanti. Dopo le prese di posizione negative su un possibile stravolgimento della legge Fornero da parte dell’Europa, il responsabile del dicastero del W



L’ipotesi di modifica della riforma delle pensioni ora all’attenzione del Governo è tutta incentrata sulla proposta avanzata dall’onorevole Pd Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro alla Camera. Pare questa infatti l’ ipotesi maggiormente attuabile con un occhio di riguardo alla flessibilità: la proposta di Damiano controfirmata dal sottosegretario all’Economia Baretta prevede la poss



Il governo Letta è alle prese con diversi problemi, ma non ha di certo dimenticato, come sostenuto dal ministro del Lavoro Enrico Giovannini, la questione della riforma delle pensioni. E’ ormai noto da tempo che la discussione sulle modifiche alla legge Fornero inizierà a settembre 2013 e la chiave per risolvere i temi sul banco, come esodati, lavoratori precoci e quota 96, sarà quella di trovare



La riforma delle pensioni, annunciata dal Presidente del Consiglio Enrico Letta e confermata dal ministro del Welfare Enrico Giovannini, attira molto l’attenzione di un vasto pubblico di cittadini ed infiamma i dibattiti estivi. La discussione sui provvedimenti da adottare per cambiare la legge Fornero comincerà a settembre 2013, ma nel frattempo sono state diverse le proposte avanzate da politici



Ogni possibile discussione sulla riforma delle pensioni è rinviata al prossimo settembre, quando il governo Letta comincerà a fissare i paletti della legge di stabilità 2013, l’ex finanziaria: sembra questo l’orientamento che emerge dal comportamento del ministro del Welfare, Enrico Giovannini, dei suoi colleghi di partito e delle Commissioni Bilancio e Lavoro della Camera dei deputati. Bisognerà



Nonostante i venti di crisi soffino sempre più potenti sul governo Letta, si continua a discutere animatamente sulla possibile riforma delle pensioni. In campo ci sono diverse ipotesi di modifica dei contestatissimi provvedimenti adottati dalla Fornero che potrebbero trovare la loro attuazione nella legge di stabilità 2013. Ma dopo la cancellazione dell’Imu e il provvedimento che garantisce la pen

Andare in pensione prima per lavoratori precoci e usuranti si pu ma accettando ··· ma accettando di ricevere un assegno pensionistico calcolato con il sistema contributivo come dovrebbe procedere l Inps

Nuova possibilit di pensione anticipata per lavoratori precoci usuranti e non ··· solo Chiarimenti in nuova circolare Inps Cosa prevede e tempi

Estendere la possibilit di uscita anticipata prevista per le donne anche a lavoratori precoci e usuranti cosa prevede la nuova proposta e per chi potrebbe valere

Donne lavoratori precoci ed usuranti in pensione prima con nuova circolare Inps la flessibilit del ministro Giovannini La posizione della Cigl Situazione e pareri

Lavoratori precoci e usuranti in pensione prima grazie a prestito pensionistico ··· di uscita prima con nuova circolare Inps

2014 Copyright Qoop.it - All Rights Reserved.